Visualizzazioni totali

mercoledì 8 marzo 2017

PERSONE SILENZIOSE - LUCA CARBONI


⭐⭐⭐⭐⭐

(RCA - 1989)

Due anni dopo aver fatto il "pieno" di consensi con l'album LUCA CARBONI (che conteneva le hit SILVIA LO SAI, FARFALLINA, CARO GESU', VOGLIA DI VIVERE) il bolognese Luca Carboni decidere di condividere produzione e arrangiamenti del nuovo disco con quello che, sin dall'inizio della sua carriera solista, è stato il suo chitarrista di fiducia: Bruno Mariani. Nasce così PERSONE SILENZIOSE album che, seppur accolto freddamente dalla critica, contiene alcune delle sue composizioni più belle e ispirate.
A partire dalla canzone che apre il disco, PRIMAVERA, con i suoi versi senza tempo "Mi emoziono vedendo passare di nuovo / i motorini truccati e le autoradio veloci il profumo / dei tigli mischiato ad un altro più strano / mi fa ricordare che da bambino sognavo di fare il benzinaio ".
Le canzoni scritte e interpretate da Carboni per questo disco abbracciano scene di vita quotidiana che la penna "magica" del cantautore tramuta in piccoli quadretti dai toni idilliaci: così LE CASE DI INVERNO, ESTRANEI, QUANTE VERITA' scorrono piacevoli e si lasciano ricordare proprio per il tono estremamente intimo che le caratterizza. Carboni canta storie di una normale quotidianità come fosse un fratello maggiore che riflette e fa riflettere su attimi di vita così come a tutti è familiare. 
Non manca un omaggio all'amore (ringraziando Jacques Prévert) nell'episodio I RAGAZZI CHE SI AMANO.
Bruno Mariani, che appare nella doppia veste di produttore e chitarrista,  intervallando l'attività di musicista con quella di arrangiatore grazie alle collaborazioni con artisti del calibro di Ron e Lucio Dalla è il "valore aggiunto" di questo PERSONE SILENZIOSE.
Disco sottovalutato. Prezioso.




(LUCA CARBONI - LE CASE DI INVERNO)



Nessun commento:

Posta un commento